Le Acli per le famiglie che rischiano di perdere la casa

Migliaia di lavoratori che hanno perso l’occupazione rischiano anche di perdere la casa. Infatti ad oggi non c’è più la possibilità di sospendere le rate del mutuo perché è stato bloccato il fondo destinato a tale scopo. Per questo le Acli hanno chiedono di sbloccare subito questo fondo di solidarietà e di allargarlo ai lavoratori autonomi aumentando anche la dotazione prevista.
Riportiamo di seguito il comunicato dello scorso 9 aprile
Ci uniamo ai numerosi appelli sull’urgenza per migliaia di persone e famiglie, che dopo aver perso il lavoro rischiano di perdere la casa, che si riavvi il fondo di solidarietà che permette di bloccare il pagamento del mutuo sulla prima casa per 18 mesi a chi ha un Isee fino a 30.000 €”. Lo chiedono Gianni Bottalico, presidente nazionale delle Acli e Stefano Tassinari, vicepresidente nazionale e responsabile Lavoro delle Acli.
È uno dei tanti drammatici volti della crisi che colpisce il lavoro e fa precipitare improvvisamente molti lavoratori nell’incubo della povertà. “Chiediamo al Governo”, affermano Bottalico e Tassinari” di fare in fretta e di trovare, con successiva integrazione, un meccanismo perché possano beneficiarne anche i lavoratori autonomi, tra i quali vi sono anche tanti giovani lavoratori a partita Iva che tra i primi si sono visti ridurre o chiudere i propri incarichi. A tal fine, ma non solo, servirà prevedere un incremento della dotazione del fondo, oggi prevista in 20 milioni, per poter far fronte a una domanda sicuramente più ampia di quanto previsto”.
Va superato al più presto la fase di stallo attuale. Infatti, fino all’emanazione del nuovo Regolamento sono bloccate le nuove istanze di sospensione dei mutui casa mentre la Consap sta predisponendo il nuovo Regolamento attuativo che modifica il preesistente Decreto n. 132/2010. La nuova modulistica da utilizzare sarà disponibile su internet.

Le Acli per le famiglie che rischiano di perdere la casa
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR