Si paga la Tasi in base all’utilizzo della casa

Siamo due fratelli, entrambi possessori di un immobile al 50% ciascuno. La differenza, però, è che mio fratello lo utilizza come sua abitazione principale, mentre io ho la residenza in un altro appartamento. Come dobbiamo pagare la Tasi?

La Tasi, com’è noto, viene applicata sia sulle abitazioni principali che sulle seconde case. Di conseguenza in questo caso, a meno che il Comune non abbia deciso di azzerare l’imposta sulle prime e/o sulle seconde abitazioni, il diverso utilizzo che i fratelli fanno dell’appartamento obbliga a calcolare la Tasi con due diverse aliquote, ovviamente rapportate alla singola quota di possesso.

In termini pratici, il fratello che abita nell’appartamento, dovrà fare riferimento all’aliquota deliberata sulle abitazioni principali, e alle eventuali detrazioni introdotte dal Comune; viceversa l’altro fratello possessore del rimanente 50%, non abitando nell’immobile dovrà per forza rifarsi all’aliquota sulle seconde case, le quali, oltre a versare la Tasi, sono soggette anche all’Imu.

Va dunque dato per assodato che il secondo fratello, in procinto di pagare l’acconto Tasi entro il 16 ottobre, abbia già pagato a giugno l’acconto Imu 2014.

Per informazioni: www.caf.acli.it

Si paga la Tasi in base all’utilizzo della casa
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR