Sicilia: “Federalismo fiscale e territori. Una stagione di riforme”

A che punto è il federalismo, quali cambiamenti  porterà al sistema Italia e, in particolare, alla Sicilia? Se ne discute nel convegno “Federalismo fiscale e territori: una stagione di riforme” organizzata dalle Acli Sicilia e dal Caf Acli per il 15 ottobre (ore 9.00, Sala gialla del Palazzo dei Normanni) a Palermo. «Il tema del federalismo – spiega Santino Scirè responsabile nazionale Acli per il Federalismo – rappresenta un’importante occasione di confronto, ma l’attenzione è calata e non possiamo permetterci il lusso di ignorare quali siano le dinamiche, e soprattutto quali saranno le conseguenze del federalismo per la nostra terra».

Portano i loro saluti il presidente dell’Ars Francesco Cascio e il presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo. Apre i lavori Michele Mariotto, vicepresidente delegato Caf Acli, mentre l’introduzione è affidata al presidente regionale Acli Sicilia Santino Scirè. Intervengono: Enrico La Loggia, presidente della Commissione parlamentare per l’Attuazione del federalismo fiscale, Gianluigi Bizioli, associato di Diritti tributario presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bergamo, Pierciro Galeone, direttore Ifel, Giuseppe Vecchio, ordinario di Diritto privato e direttore del dipartimento di Analisi dei processi politici, sociali e istituzionali presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università di Catania. Le conclusioni sono di Andrea Olivero, presidente nazionale Acli. Modera i lavori Attilio Romita.

Sicilia: “Federalismo fiscale e territori. Una stagione di riforme”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR