Siena: La crisi del territorio nel 24° congresso

Cosa è successo al territorio senese? Perché amministratori industriali e banche non sono riusciti a prevenire la crisi? Se lo sono chieste le Acli provinciali di Siena durante il loro 24° congresso che si è svolto l’11 marzo nell’auditorium di Santo Stefano La Lizza a Siena e che ha avuto come titolo “Rigenerare per crescere. Nuove energie per costruire insieme il futuro”. “Abbiamo sottovalutato certi rischi – ha detto il presidente delle Acli Francesco Rossi – ritenendo che i problemi del vasto scenario  non potessero colpire la nostra provincia. Non basta individuare eventuali responsabili: occorre trovare coesione, dimostrare che Siena può contrastare le difficoltà”. “Le Acli senesi – ha aggiunto Rossi – con una popolazione di oltre 2.000 associati e 26 circoli, sono cresciute e vogliono essere parti in causa delle questioni che le coinvolgono: lo chiedono 10.000 soggetti che si rivolgono alle nostre realtà”. Al termine del congresso i delegati delle Acli hanno eletto il prossimo consiglio provinciale che ne giro di quindici giorni eleggerà il nuovo presidente. Fanno parte del consiglio: Morgana Caltabiano, Ennio Colombini, Angela Del Zoppo, Francesco Guerrini, Giorgio La Pira, Paola Marchionni, Vincenzo Moceri, Alessandro Porciatti, Francesco Rossi, Maria Paola Stella.

Siena: La crisi del territorio nel 24° congresso
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR