Terremoto nel centro Italia: dalle Acli un aiuto per le popolazioni colpite

Un conto corrente per raccogliere aiuti per le popolazioni colpite dal terremoto che ha devastato il centro Italia nelle prime ore del 24 agosto.
Le Acli hanno attivato un canale privilegiato per sostenere le famiglie terremotate e contribuire alla ricostruzione dei Paesi distrutti dal sisma.

 

Chiunque volesse portare il proprio aiuto in denaro lo può fare con una donazione al conto corrente di Banca Prossima numero:
IT91 F033 5901 6001 0000 0145 552
intestato a Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani –  Acli, causale “Emergenza terremoto centro Italia”.

 

In alternativa per eseguire bonifici, anche in contanti, si può utilizzare il Codice Grande Beneficiario n.9709.

Per mezzo di tutti i canali disponibili del Gruppo Intesa Sanpaolo inserendo l’importo del bonifico e le cifre 9709 nel campo beneficiario, tutte le altre informazioni saranno compilate in automatico e l’operazione sarà esente da commissioni. 

 

Le Acli raccolgono l’appello lanciato dal Centro nazionale sangue e dalle quattro associazioni di volontari italiani del sangue (Avis, Croce Rossa Italiana, Fidas, Fratres) che hanno invitato i donatori su tutto il territorio nazionale a programmare la propria donazione contattando l’associazione o il servizio trasfusionale di riferimento.

Chi è in possesso dei requisiti per donare il sangue è invitato a recarsi in uno dei centri indicati sul sito www.salutelazio.it/salutelazio/donare-il-sangue che saranno aperti in via straordinaria, senza limiti di orario, in particolar modo quello dell’ospedale San Camillo de Lellis, in viale J.F. Kennedy, 1 a Rieti.

I donatori devono essere muniti di un documento d’identità e codice fiscale.

 

Le Acli piangono le vittime del terremoto e si stringono al dolore dei sopravvissuti.

Terremoto nel centro Italia: dalle Acli un aiuto per le popolazioni colpite
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR