Torino: Da consumatori a consumati

Si intitola “Famiglie in panne” il seminario organizzato dalle Acli Torino per il 28 maggio 2011 (ore 17.00-19.00, Aula magna scuola media “Gozzi-Olivetti” corso Casale 92 a Torino) per presentare la ricercaDa consumatori a consumati. La generazione dei 30/45enni tra incertezze del lavoro e quotidiane corse”.Lo studio, realizzato dalle Acli Torino insieme alle Acli Piemonte, analizza il fenomeno dell’impoverimento delle famiglie dopo la crisi.Dall’indagine, svolta su 400 persone tra i 30 e i 45 anni, emerge una generazione sempre più a rischio di vulnerabilità economica e sociale, persone che faticano a fronteggiare l’incertezza e l’instabilità della propria vita lavorativa, relazionale, familiare.

“Il malessere crescente – dicono i dirigenti delle Acli Torino – acuito da una sostanziale assenza di politiche familiari e di conciliazione dei tempi di vita, evidenzia l’urgenza di pensare alla famiglia come soggetto di politiche reali e concrete”.Intervengono: Chiara Labasin, della pastorale Sociale e del lavoro della diocesi di Torino, Antonella Meo ricercatrice di Scienze sociali dell’Università di Torino, Roberto Santoro presidente Acli Torino, Raffaella Dispensa, vicepresidente Acli Torino, David Recchia del dipartimento Welfare delle Acli nazionali, Stefano Tassinari direzione nazionale Acli per il Volontariato e il terzo settore.Oltre al seminario la giornata prevede: lezioni aperte di aikido e di teatro-giocoleria per bambini e ragazzi, giochi e animazione (ore ore 17.00-20.00) a cura dell’Unione Sportiva Acli Torino, e alle 21.00 il concerto contro il bullismo dei “1911 Lokomotif Orchestra” con musiche tratte dai film.

Torino: Da consumatori a consumati
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR