Toscana: Chiusa giornata di riflessione

Lavoro e circoli i temi al centro della giornata di rilfessione delle Acli Toscana che si svolta il 25 ottobre.

I 260 circoli presenti nella regione, ha detto Federico Barni, presidente delle Acli della Toscana, “devono essere valorizzati e collegati sempre di più al resto del sistema Acli” vista la loro capacità di farsi interpreti dei problemi quotidiani e “di essere delle sentinelle sul territorio”.

Per Giacomo Martelli, vicepresidente Acli Toscana, potenziare i circoli Acli vuol anche dire “integrare circoli scuole e attività produttive per rilanciare il turismo e gli antichi mestieri”.

“In questo lavoro di vicinanza al territorio – è l’intervento di Emiliano Manfredonia, responsabile Sviluppo associativo per le Acli nazionali – il livello regionale delle Acli può dare supporto ai circoli nella formazione e nello svolgimento delle competenze burocratiche e accrescere la capacità di lavorare su progetti locali”.

A chiusura di giornata è intervenuto Stefano Tassinari, vicepresidente nazionale Acli, che ha ribadito l’importanza del lavoro “per abbattere le troppe iniquità che oggi viviamo”. Tassinari ha poi aggiunto: “Il lavoro va liberato da una sorta di oppressione che lo ha ridotto a sola merce, per riscoprirlo leva di un mondo più giusto e sostenibile”.

Toscana: Chiusa giornata di riflessione
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR