Toscana: No al lavoro minorile

“La sensibilità contro il lavoro minorile – ha dichiarato Federico Barni, presidente delle Acli Toscana in occasione della giornata mondiale contro il lavoro minorile e lo sfruttamento – è nel nostro Dna. Le Acli, all’inizio del loro lungo cammino realizzarono un celebre libro sul tema (Libro bianco sul lavoro minorile di Gioventù Aclista, Roma 1967) che dette la spinta per una nuova legislazione a tutela dei minori”.

“Siamo in prima fila – ha detto ancora il presidente delle Acli toscane – a chiedere che a tutti i bambini sia garantita una crescita senza sfruttamento che consente di guardare con fiducia alla vita e al futuro”.

Secondo l’Unicef (Rapporto 2013) sono 150 milioni i bambini lavoratori di età compresa tra i 5 e 14 anni nel mondo, il 15% dei bambini svolge un lavoro che lede il diritto all’istruzione, allo svago e alla protezione dallo sfruttamento (Rapporto 2014). Secondo Save the children, in Italia lavorano 260.000 ragazzi e ragazze fra 7 e 15 anni, pari al 7% della popolazione in questa fascia di età: 1 minore su 20.

 

Toscana: No al lavoro minorile
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR