Toscana: Proposte contro la povertà

In Toscana ci sono circa 133.000 famiglie povere. Un numero che corrisponde all’intera provincia di Arezzo. Per Fap Acli Toscana, la federazione anziani pensionati delle Acli, il problema povertà potrebbe ridursi con il reddito di autonomia e con l’adeguamento al minimo delle nuove pensioni contributive. Le due proposte targate Fap Acli sono state presentate il 19 marzo alla Regione Toscana e per la precisione a Stefania Saccardi, vicepresidente e assessore al welfare che ha apprezzato il lavoro dell’associazione.

Il “reddito di autonomia” garantirebbe un assegno ai nuclei familiari sotto la soglia di povertà assoluta. Per evitare forme di assistenzialismo, il contributo andrebbe subordinato ad azioni volte ad eliminare le cause sociali e lavorative del disagio, sul modello del Reis presentato da Acli nazionali e Caritas.

«Siamo convinti che la lotta alla povertà non possa essere svolta dal privato – spiega Paolo Formelli, presidente della Fap Acli Toscana – ma che pubblico e privato debbano camminare insieme accanto ai cittadini in difficoltà. In questa fase dobbiamo porre al centro la famiglia e le persone, dedicandogli nuove risorse. Nel “reddito di autonomia” potrebbero confluire i fondi spesi sotto svariate voci, creando una solida rete di supporto per gli interventi di accompagnamento al lavoro, alla formazione e all’accesso alla casa».

Per quanto riguarda la tutela dell’articolo 38 della Costituzione, la Fap Acli Toscana ha chiesto, in linea con quanto chiesto dalla Fap Acli nazionale, di integrare al minimo le nuove pensioni contributive, garantendo a determinate categorie un importo del trattamento pensionistico a livelli minimali e al di sopra della soglia di povertà. «Con questa iniziativa – aggiunge Formelli, – abbiamo voluto dare ascolto e voce alle situazioni di difficoltà, muovendo proposte globali volte a perseguire i valori della giustizia sociale e del bene comune».

Toscana: Proposte contro la povertà
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR