Trento: I premi del Caf per l’educazione

L’istituto Fontana di Rovereto (Tn) ha ricevuto il 16 maggio dal Caf Acli di Trento 500 euro come premio per il migliore filmato di comunicazione nell’ambito dell’iniziativa “Caf Acli per l’educazione”, giunta alla quarta edizione.

All’interno della stessa iniziativa, hanno ricevuto un premio di 250 euro a testa Marika Depaoli dell’istituto Pilati di Cles e Chiara Testoni del Marie Curie di Pergine, mentre a Deborah Bosin dell’istituto Rosa Bianca di Predazzo andranno 100 euro.

Il progetto, iniziato a ottobre, prevedeva 20 ore di lezione in classe e un periodo di stage nelle sede del Caf Acli di Trento.

4 gli istituti superiori della provincia coinvolti nell’iniziativa: la Rosa Bianca di Predazzo, il Marie Curie di Pergine Valsugana, il Pilati di Cles e il Fontana di Rovereto per un totale di 15 classi e 270 studenti.

Le lezioni, tenute da Fabio Pizzi, vicepresidente vicario delle Acli Trentine, e Simone Fait Giacomini, responsabile della formazione del Caf Acli del Trentino, riguardavano le politiche fiscali, la contabilità dello Stato, la compilazione del 730, le ricadute sociali in termini di welfare state e diritti, la comunicazione sociale e la struttura organizzativa del sistema Acli.

A ottobre ripartirà il progetto. Già sono iniziate le prenotazioni per le scuole che vogliono partecipare.

Trento: I premi del Caf per l’educazione
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR