Trento: “L’inseguitore” di energia pulita

Sulla scia del risparmio energetico verrà presentato oggi, in corso Dante del comune di Cles (TN), un prototipo di inseguitore fotovoltaico interamente progettato e realizzato dagli studenti delle classi secondarie della sede provinciale Enaip di Trento che, in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia, illuminerà col tricolore il municipio.
“Si tratta di un apparecchio – come dichiarato dal direttore dell’Enaip, Luca Branz, durante la conferenza stampa di ieri, tenutasi nella scuola professionale – che appunto “insegue” il sole per catturarne al massimo i raggi di calore e produrre così il massimo di energia pulita e rinnovabile”. Una struttura in grado di accumulare energia e restituirla su una rete da 220 Kw.

L’opera, realizzata lo scorso anno per produrre energia per l’automazione del dislocato cancello scolastico, è stata già presentata all’Expo di Mezzocorona e alla fiera dell’artigianato di Cles, suscitando soprattutto l’interesse di parte di proprietari di baite o strutture lontane dalle principali reti elettriche di distribuzione.
Il progetto è stato possibile grazie all’operato degli studenti che si sono riuniti in tre cooperative (l’Acs Elettroshock, l’Acs Meccanici e l’Acs Artisti Meccanici) e al sostegno finanziario della cassa rurale Tuenno – Val di Non: un vero e proprio esempio di cittadinanza attiva per le giovani generazioni.
L’evento, coincidente con la settima giornata del risparmio energetico “M’illumino di meno 2011”, promossa dalla trasmissione radiofonica di Radio Rai2, Caterpillar, è uno dei tanti appuntamenti che si svolgeranno in tutta Italia aventi come obiettivo quello di ridurre i consumi di elettricità, riscaldamento, benzina e gasolio, sollecitando, in data odierna, lo spegnimento di luci e dispositivi non indispensabili dalle ore 18.00 alle 19.30.  

Trento: “L’inseguitore” di energia pulita
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR