Mary Poppins forma 26 babysitter

26 nuove babysitter hanno concluso il corso di formazione “Mary Poppins” promosso dalle Acli trentine e finanziato in parte grazie ai fondi raccolti dal 5×1000 delle Acli.

Il “Progetto Mary Poppins” che prevedeva 75 ore di formazione di cui 30 di tirocinio presso servizi del territorio che si occupano di genitori e bambini nasce per aiutare le persone a gestire tempi di lavoro e della famiglia.

Sempre per favorire la conciliazione, a febbraio, le Acli Trento apriranno sportelli di intermediazione familiare per babysitter e assistenti familiari in tutte le nelle sedi delle Acli trentine sul modello dello sportello Acli Care già presente nella sede delle Acli provinciali.

Dall’avvio del progetto hanno contattato lo sportello circa 470 persone, 212 famiglie hanno richiesto il servizio sia per bisogni continuativi, che occasionali. Sono stati attivati 124 abbinamenti ed effettuati circa 200 colloqui con le famiglie per un confronto sul servizio e sul ruolo educativo. Lo sportello Acli Care di Trento è aperto al pubblico il martedì dalle 15.00 alle 17.00 ed il giovedì dalle 09.00 alle 12.00.
Al momento sono aperti altri due sportelli presso le sedi Acli di Primiero e di Vezzano per un pomeriggio alla settimana in convenzione con le rispettive Comunità di Valle.

Le Acli di Trento hanno inoltre richiesto alla Provincia Autonoma di Trento di istituire un vero e proprio albo professionale dei lavoratori e delle lavoratrici familiari.

Mary Poppins forma 26 babysitter
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR