Trento: Proposte di welfare

Lo ha detto Livio Trepin, segretario della Fap – Federazione anziani pensionati delle Acli trentine in occasione del convegno “Anziani e non autosufficienza” che si è svolto il 14 maggio a Trento nell’Aula magna dell’Università della terza età. In Trentino – è emerso durante il convegno – oltre 100.000 cittadini sono over 65: per sostenere queste persone e le loro famiglie, la Fap propone di aumentare le risorse per il Fondo sulla non autosufficienza; valorizzare e sostenere le cure familiari e regolamentare e formare gli operatori che si occupano di anziani.L’incontro si è chiuso con l’intervento di Ugo Rossi, assessore provinciale alla Salute e alle politiche sociali, che ha presentato le politiche di welfare per il futuro: saranno basate sulla compartecipazione fra pubblico e privato e il progressivo decentramento sul territorio verso le Comunità di valle.

Venendo incontro alla richiesta della Fap, Rossi ha aggiunto che il Fondo provinciale per la non autosufficienza, ora di 230 milioni di euro, sarà in futuro aumentato grazie anche alla revisione delle rette nelle Residenze sanitarie assisittite.

Trento: Proposte di welfare
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR