Treviso: Lavoro per senza fissa dimora

A Treviso 8-10 senza fissa dimora o in grave stato di marginalità avranno la possibilità di seguire percorsi di reinserimento lavorativo e sociale, con altrettanti piani di azione individuali e borse lavoro o di formazione. Il progetto dal titolo “Non di solo pane vive l’uomo” nasce dalla collaborazione di Acli, Comunità di S. Egidio e Confcooperative ed è finanziato con i fondi del 5X1000 donati alle Acli dai contibuenti al momento della dichiarazione dei redditi. Al momento, sono state già selezionate 6 persone che a metà gennaio inizieranno un percorso formativo.

“Abbiamo pensato, in via prioritaria, a coloro che faticano a restare in dinamiche progettuali strutturate con vincoli precisi – spiega Andrea Citron, presidente provinciale Acli di Treviso – Tra le caratteristiche di innovatività di questo progetto c’è senz’altro il tentativo di realizzare una forte azione di tipo relazionale su base volontaria, che permetta un accompagnamento personalizzato, capace di innescare fiducia, motivazione e dunque costanza.

Non si tratta tuttavia, solo di possibilità di borse lavoro concordate con il coinvolgimento di Confcooperative Treviso, ma in modo più ampio e integrato, di aiutare alcune persone che per diversi motivi hanno fallito i percorsi di inserimento sociale proposti dai servizi del territorio a riattivare le proprie capacità e le proprie risorse per una vivere quotidiano dignitoso.

E ciò può significare brevi percorsi formativi, l’aggancio ad alcune attività aggregative, la risoluzione di questioni legali dopo una attenta valutazione delle capacità di ogni destinatario”.

“L’idea di questo progetto – ribadisce Valerio Delfino della Comunità di Sant’Egidio – è quella di costruire una rete di associazioni e soggetti che insieme possano provare a dare una prospettiva diversa a persone che sono ai margini estremi della società e quindi una risposta che vuole andare oltre la semplice assistenza di prima necessità. Questa azione sociale e lavorativa permette di prevenire situazioni che possono altrimenti degenerare e di favorire una condizione complessiva di maggiore sicurezza”.

Treviso: Lavoro per senza fissa dimora
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR