Trieste: “E ora dove andiamo”. Laboratorio sul welfare

Cinema, teatro e dibattiti. E, ancora, un documentario su Trieste. Al centro il welfare in tutte le sue sfaccettature: giovani, donne, anziani e povertà. È il laboratorio messo a punto dalle Acli provinciali di Trieste dal titolo “E ora dove andiamo? Le Acli per la città, dal welfare state al welfare community: storia ed evoluzione delle politiche sociali”. Quattro appuntamenti a partire per riflettere a 360 gradi su uno dei temi più dibattuti della politica regionale: il welfare. Si inizia sabato 25 febbraio all’Università (edificio H3, piazza Europa, ore 15.30) con la conferenza “Quando l’economia è solidale”. Il convegno, organizzato in occasione dei 20 anni di esperienza nel commercio equo dell’associazione “Mosaico per un comune avvenire” vedrà la presenza del missionario comboniano padre Alex Zanotelli. Modera la presidente delle Acli di Trieste Erica Mastrociani. Il 29 febbraio alle 20.30, invece, appuntamento al Teatro dei fabbri per lo spettacolo “Label, questioni di etichetta”: un monologo ironico e provocatorio sulle abitudini dei consumatori e sui trucchi del marketing prodotto dal dipartimento Pace e stili di vita delle Acli. Si continua al cinema Ariston lunedì 5 marzo con la proiezione di due film: “E ora dove andiamo?” (ore 17.30) di Nadine Labaki e “Tra le nuvole” (20.30) di Jason Reitman. Tra le due proiezioni è previsto un dibattito dal titolo “Welfare e vita: come tenerli assieme?”. Intervengono Franco Codega, ex presidente Acli Friuli, Erica Mastrociani e Stefano Decolle, assessore al Comune di Muggia (Ts). Il ciclo si chiude l’8 marzo all’Enaip, alle 14.00, con una conferenza sulla cooperazione sociale nelle Acli in cui interverrà il presidente nazionale Andrea Olivero. Nel corso degli appuntamenti del 5 e dell’8 marzo sarà presentato anche un documentario-intervista sul welfare a Trieste, realizzato dalle Acli.

Trieste: “E ora dove andiamo”. Laboratorio sul welfare
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR