Trovare lavoro a 40 anni, le proposte Acli

La testata web Prismanews intervista Maurizio Drezzadore, responsabile nazionale Dipartimento Lavoro delle Acli, sull’inserimento lavorativo degli over 40. L’intervista è occasione per offrire un panorama attuale del mercato del lavoro: “Nonostante le riforme varate negli ultimi dieci anni – ricorda Drezzadore – ben l’80% della ricerca di personale viene demandata al fai-da-te: e cioè conoscenze, famiglia, ecc.. In questi si inserisce il deficit di intermediazione dei sistemi ufficiali di reclutamento: quello pubblico intercetta appena il 3% della domanda di lavoro, quello privato si attesta al 12, numeri quindi che esprimono quote molto contenute”.Di fronte alle difficoltà di chi, non più giovane, si trova senza lavoro, le Acli suggeriscono una doppia strada: “inserimento e reinserimento possono rappresentare la via maestra che apra le porte a un nuovo ciclo virtuoso. Inserimento per le fasce più mature di lavoratori, reinserimento per chi è in Cassa Integrazione. Misure positive per abbattere il costo del lavoro nel contesto di uno scenario deprimente dell’economia italiana”.

Trovare lavoro a 40 anni, le proposte Acli
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR