Un minuto per la Pace

«Ovunque ti trovi, alle ore 13, fermati, china il capo e recita una preghiera per la pace, ognuno secondo la propria tradizione»: è l’invito dell’iniziativa Un minuto por la paz, organizzata in Argentina dalla commissione nazionale di Giustizia e pace, dall’Azione cattolica, dal Forum internazionale di Azione cattolica e dall’Unione mondiale delle organizzazioni femminili cattoliche.

L’iniziativa, diffusa dalle reti sociali, è rivolta ai fedeli di tutto il mondo, di tutte le religioni, «ogni giorno – si legge nell’invito – e specialmente venerdì 6 giugno alle ore 13».

L’obiettivo è prepararsi all’incontro di preghiera che si terrà domenica 8 (solennità di Pentecoste) in Vaticano, al quale parteciperanno papa Francesco, il presidente israeliano, Shimon Peres, e il presidente palestinese Mahmoud Abbas.

Gli organizzatori ricordano le parole pronunciate dal Pontefice prima di lasciare Gerusalemme: «Costruire la pace è difficile ma vivere senza pace è un tormento».

Iniziative anche in Italia, per iniziativa dell’Azione cattolica, dove la presidenza della Conferenza episcopale ha chiesto che nelle chiese, domenica 8 si preghi «per la pace in Medio Oriente e per il buon esito dell’incontro di preghiera convocato in Vaticano».

Le Acli raccolgono l’invito universale di papa Francesco ad unirsi a questa preghiera e aderiscono alla richiesta della Conferenza episcopale italiana di pregare in tutte le chiese domenica 8 giugno, celebrando la Pentecoste, per la pace in Medio Oriente e per il buon esito dell’incontro di preghiera convocato in Vaticano.

 

Un minuto per la Pace
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR