“Un nuovo 25 aprile”: l’editoriale di Olivero su Europa

Andrea Olivero, presidente nazionale delle Acli, firma un editoriale per il quotidiano “Europa“, dedicato alla celebrazione del 25 aprile e alle lezioni che da questa festa possono essere tratte per risollevare l’Italia “dalla grave situazione di degrado economico, sociale e politico che sta attraversando”.”I principali artefici della spinta propulsiva di quella Liberazione – scrive Olivero – furono soprattutto le generazioni giovanili, a partire dalla forze politiche della nascente democrazia. Oggi invece i giovani sono tenuti in panchina, e non possono scendere in campo per giocare la loro partita che sarebbe decisiva per la rinascita del paese”.Dalla liberazione e dall’impegno dei giovani di allora, ricorda il presidente delle Acli, si sviluppò la “visione espressa con chiarezza nella pagine della nuova Costituzione repubblicana, ove sono definite le regole dell’etica pubblica: un ethos civile condiviso che è riuscito a restituire al paese orgoglio nazionale e decoro delle istituzioni. Proprio quello che oggi sembra mancare e che rende così conflittuale, incerto e difficile il nostro ‘stare insieme'”. Alla ricostruzione dell’Italia e alla partecipazione democratica è dedicato il prossimo Congresso Nazionale delle Acli, che si svolgerà a Roma dal 3 al 6 maggio con il titolo “Rigenerare comunità per ricostruire il paese“.

“Un nuovo 25 aprile”: l’editoriale di Olivero su Europa
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR