Una festa italiana. Le Acli sull’8 marzo (Osservatore Romano)

Non si arrendono. E al cospetto degli ostacoli, di ordine economico, ma anche e forse soprattutto culturale, le donne si confermano determinate a partecipare a pieno titolo e senza complessi di inferiorità alla costruzione del bene comune”. L’Osservatore Romano riprende e rilancia, in un articolo dedicato, il documento del Coordinamento Donne delle Acli per la giornata dell’8 marzo, “Donne al lavoro per l’Italia“.Le donne delle Acli – scrive il giornale della Santa Sede – denunciano «le difficoltà ancora esistenti», ma rivendicano con orgoglio i «benefici» della partecipazione femminile al mondo del lavoro «per l’intera comunità nazionale». Benefici economici, sociali e soprattutto di «progresso civile», a partire dal «contributo decisivo che le donne hanno dato alla nascita e all’affermazione dell’Italia unita e democratica».(Leggi l’articolo)

Una festa italiana. Le Acli sull’8 marzo (Osservatore Romano)
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR