Us Acli, impegno per la formazione

Il presidente dell’Unione Sportiva Acli, Damiano Lembo, traccia così un bilancio del 2017 e fissa gli obiettivi per il 2018 appena iniziato. “Per il 2018 punto sulla formazione. Importante è fare, senza paura di sbagliare”

“Il 2017 è stato un anno straordinario – ha detto Damiano Lembo, presidente dell’Us Acli – in cui si sono rincorsi tutta una serie di nuovi incarichi, primo fra tutti il coordinamento degli Enti di promozione sportiva, un ruolo che ti fa conoscere le realtà degli altri Enti.

A volte ci si adagia sul lavoro già fatto, come noi che abbiamo sessant’anni di storia. Invece è importante capire anche come si muovono gli altri competitor. Un ruolo che adesso vede l’Us Acli come figura centrale nel Coni, siamo protagonisti di un cambiamento”.

“Si tende verso un accorpamento degli Enti – prosegue Lembo – si respira quest’aria e per questo è importante intercettare in anticipo questo cambiamento. Allo stesso modo si prevede una presenza ancora più massiccia delle Federazioni con cui interloquire.

Quando mi confronto con i colleghi delle Federazioni dico sempre che c’è spazio per tutti. Faccio sempre l’esempio di Odette Giuffrida, medaglia d’argento nel judo a Rio 2016: Odette ha iniziato come tesserata dell’Us Acli, poi è passata alla Federazione una volta raggiunti i livelli agonistici”.

Per quanto riguarda il 2018 dell’Unione Sportiva Acli, Lembo spiega che “abbiamo consolidato il premio Bearzot che giunge quest’anno all’ottava edizione. C’è poi lo ‘Sport in Tour’, cresciuto negli ultimi anni in termini di numeri. Quello è il nostro momento clou, ma in parallelo c’è sempre un’attività sportiva sempre più da accrescere”.

Da intensificare, il programma della formazione: “Un ambito – sottolinea Lembo – da continuare a coltivare. Noi siamo Acli, la formazione è nel nostro dna e va rafforzata. Cerchiamo di farlo al meglio ma soprattutto sono i migliori Enti, tra cui importanti ministeri, a certificare la qualità della nostra offerta. Nel 2018 vorrei rafforzare la formazione tecnica delle nostre discipline”.

Eletto nel marzo dello scorso anno dopo aver svolto il ruolo di Vicepresidente Vicario, Damiano Lembo si è da subito contraddistinto come un Presidente ‘itinerante’: “Viaggiare in lungo e in largo per il territorio serve, ne sono sempre più convinto – ammette – Come avevo promesso questa è la piramide rovesciata, la vera base è in alto. È nei territori che si fanno i campionati provinciali e si lavora con il tessuto sociale locale”.

Non secondaria, la comunicazione: “Una delle prime cose che abbiamo fatto – conclude Lembo – è stata il rinnovamento del nostro sito internet. Dal congresso di marzo, spero di continuare su questo ritmo. Sono sempre dell’avviso che bisogna fare. La critica è costruttiva ma non capisco chi non vuole fare per paura di sbagliare”.

Us Acli, impegno per la formazione
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR