Varese: incontro “Televisione pubblica? Non siamo solo consumatori!”

Spazio alla discussione sulle prospettive della televisione pubblica in Italia, con il dibattito organizzato dal Forum provinciale del Terzo settore e dal Cesvov (Centro Servizi del Volontariato di Varese) al centro congressi “De Filippo” nella città lombarda (venerdì 22 ottobre, alle ore 21).Il vicepresidente delle Acli Varese e portavoce del Forum, Ruffino Selmi motiva il dibattito spiegando che “sono molti i sintomi della seria crisi culturale che attraversa la società italiana” come ad esempio, continua lo stesso Selmi, “l’invadenza dei modelli culturali imposti dal mercato e dai media negli stili di vita e nelle opinioni” e, ancora, “l’esaltazione dell’individualismo come orizzonte prevalente delle relazioni sociali”. E le Acli, che proprio di questa cittadinanza attiva che compone il Terzo settore fanno parte, fa propria la sfida dei diritti culturali, perché – conclude Selmi – “investire nella cultura non è un costo, bensì un investimento nel capitale umano del paese.

Nel corso dell’incontro, i giornalisti Marco Giovannelli, Gilberto Squizzato e Andrea Riscassi interverranno sui temi dell’informazione libera e dei modelli culturali che la televisione veicola nella società italiana. Ma la domanda che fa da titolo all’incontro si rivolge soprattutto alle associazioni e ai volontari del Terzo settore; il loro impegno, infatti, è strettamente connesso a quella stessa comunicazione che già nel “libro Verde” del Terzo settore viene intesa come “elemento chiave per una cultura della cittadinanza attiva e solidale. Cultura di cittadinanza che è il presupposto per superare la crisi sociale e morale che attraversa il Paese”.

Varese: incontro “Televisione pubblica? Non siamo solo consumatori!”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR