Veneto: Politiche migratorie a confronto

“Il sistema della discriminazione sul lavoro in Europa nel ‘governo’ dell’immigrazione. Destra e sinistra quali differenze?” è il tema del convegno che si svolgerà a Venezia il 10 settembre alle 16.00 (Sala conferenze Acli Venezia, Via Ulloa 3/a Marghera – Venezia). L’incontro è organizzato dalle Acli del Veneto, in collaborazione con il master sull’immigrazione di Cà Foscari e le sedi provinciali Acli di Padova, Venezia e Treviso. “Il raffronto tra le politiche dei Paesi europei retti da Governi di destra e sinistra evidenzia – ha detto Marco Ferrero, avvocato e presidente delle Acli Padova – oltre a qualche interessante differenza, un medesimo impianto”.

Si tratta di somiglianze – ha detto ancora Ferrero – dovute non solo a una parziale disciplina comune data dal diritto europeo ma “appare sempre più chiara la subordinazione delle politiche migratorie alle esigenze dell’economia”. La somiglianza delle politiche emerge anche “dalle prassi operative che caratterizzano la gestione delle politiche migratorie, simili in Paesi retti da governi di diverso orientamento politico”, ha spiegato il presidente delle Acli padovane. In quest’ottica però, ha concluso il presidente Ferrero “Si pone in maniera ineludibile il problema della tenuta democratica della società europea, di cui le politiche migratorie strette tra la tutela protezionistica di interessi economici e la tutela dei diritti umani, costituiscono la più eclatante cartina di tornasole”. Al convegno intervengono: – Fabio Perocco, docente di sociologia delle migrazioni all’Università Ca’ Foscari Venezia, che parlerà di “Immigrazione e nuove disuguaglianze”; – Marco Ferreo sul tema “Il recepimento faticoso del diritto antidiscriminatorio europeo in Italia nell’era dei Governi Berlusconi”; – Laia Costa Gay, avvocato dell’Asociación de abogados europeos de inmigración y extranjeria di Barcellona che affronterà il tema: “Quale politica migratoria progressista nell’Europa di Frontex? La Spagna di Zapatero”; -Francesco Della Puppa, dottorando di ricerca in Scienze sociali presso l’Università di Padova che parlerà di “Sindacati e imprese di fronte alla Direttiva “Race Equality”: garanti o spettatori?”. Modera: Andrea Citron, presidente Acli provinciali di Treviso e componente della Consulta per l’immigrazione della Regione Veneto. Introducono: Mauro Papandrea, presidente provinciale Acli Venezia e Andrea Luzi, presidente regionale Acli Veneto. Nel corso del seminario sarà presentato il libro “Razzismo al lavoro”a cura di Marco Ferrero e Fabio Perocco (Franco Angeli). Il volume mette in evidenza come le discriminazioni razziali costituiscano un elemento centrale del mercato del lavoro contemporaneo e siano intrecciate in maniera indissolubile al razzismo istituzionale, alle disuguaglianze sociali, alle nuove forme di organizzazione del lavoro, all’economia sommersa.Per informazioni: Acli Provinciali di Venezia, tel. 0415321884 – interno 1, e-mail: venezia@acli.it

Veneto: Politiche migratorie a confronto
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR