Vicenza: Rene policistico e prevenzione

207 visite ambulatoriali, di cui 17 prime visite e 190 controlli sul rene policistico. Questo il primo bilancio della collaborazione tra le Acli Vicenza e il dipartimento di Nefrologia di Vicenza a un anno dall’accordo. I dati sono stati presentati il 13 maggio durante una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Claudio Ronco, direttore del dipartimento di Nefrologia a Vicenza, Andrea Luzi, presidente regionale delle Acli del Veneto, Serafino Angelo Zilio, presidente delle Acli vicentine, Franco Zuffellato, presidente dell’associazione Amici del Rene con la quale le Acli collaborano. Nel 2012 le Acli avevano stanziato 30mila euro per una borsa di studio triennale sul rene policisitico, malattia che tocca il 13,4% della popolazione vicentina contro l’8,2% della popolazione italiana. La malattia, ereditaria, è la principale causa genetica di insufficienza renale in età adulta. “Il servizio attivato – ha spiegato Luzi – ha fornito assistenza alla popolazione dell’Ulss 6 ed all’intera provincia, permettendo di mettere in atto tutte le misure idonee a rallentare la patologia e a ritardare la terapia dialitica sostitutiva, esito finale inevitabile di questa malattia genetica”. “La sanità vicentina è una delle nostre eccellenze – ha sottolineato invece il presidente delle Acli vicentine, Zilio – e la nostra organizzazione non poteva non esprimere un forte slancio di solidarietà. E l’abbiamo fatto, a partire dal 2012, con un impegno complessivo triennale di 30mila euro, destinando 1 euro per ogni Family Pass sottoscritto”. La campagna di prevenzione, fanno sapere le Acli provinciali continua, sia grazie al Family pass – una carta che permette di avere sconti in oltre 250 servizi convenzionati con le Acli Vicenza – sia attraverso la convenzione tra Acli e associazione Amici del Rene, convenzione che offre numerosi vantaggi a chi accede ai servizi Acli.

Vicenza: Rene policistico e prevenzione
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR