Servizio_Civile2020_Copertina_web_1920x400

CONTATTI

Tutti i numeri ed info utili

Carissimi Operatori Volontari,
per tutti gli aggiornamenti inerenti il Servizio Civile Universale in relazione alla situazione di emergenza sanitaria legata alla diffusione del contagio da Covid-19 cliccate il pulsante qui sotto.

Il Bando per la selezione degli operatori volontari di Servizio Civile Universale 2020 prevede l’avvio di 46.891 giovani nei 2.319 progetti in Italia e 605 all’estero finalizzati alla promozione della pace e della difesa non armata e non violenta della Patria, mediante azioni ed attività rivolte alla comunità ed al territorio, in Italia e all’estero.

Alle Acli, quale ente titolare di accreditamento, sono stati assegnati 645 operatori volontari, di cui 623 per i progetti che si svolgeranno sul territorio nazionale e 22 per progetti all’estero da realizzarsi nell’ambito della cooperazione internazionale.

I progetti vedono il coinvolgimento di 50 enti di accoglienza esterni che hanno scelto di accreditarsi al servizio civile universale con le Acli e con i quali sono stati costruiti co-progetti o progetti autonomi integrati nei programmi d’intervento presentati a titolarità Acli. Nella sezione Cercaposto del nostro sito (file excel) gli aspiranti volontari potranno verificare ogni sede assegnataria di volontari a quale ente appartiene, per una maggior consapevolezza della realtà nella quale sta presentando domanda.

I progetti avranno tutti durata pari a 12 mesi con un’articolazione oraria di 25 ore di servizio settimanali, sia per i progetti in Italia sia per i progetti all’estero.

Possono presentare domanda per il bando volontari 2019 i giovani tra i 18 e i 28 anni (cittadini italiani/ cittadini di un altro Paese dell’Unione Europea/ cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia) presentando domanda, esclusivamente in modalità online (https://domandaonline.serviziocivile.it/), entro e non oltre le ore 14.00 dell’8 febbraio 2021.

I giovani che saranno selezionati per partecipare al Servizio Civile Universale per il Bando 2020 nelle Acli e negli enti di Accoglienza appartenenti al sistema Acli avranno diritto a:

 

Firmare un contratto di servizio con il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e ricevere un rimborso spese mensile di 439,50 euro; per il servizio civile all’estero si aggiunge un’indennità giornaliera tra i 13 ed i 15 euro in base al paese di destinazione;

Valutazione dell’esperienza, ai fini dei concorsi pubblici, al pari di un servizio prestato presso la Pubblica Amministrazione;

• Riscatto dei mesi in servizio civile ai fini del trattamento previdenziale;

• Partecipare a 114 ore di formazione complessiva suddivisa in formazione generale e formazione specifica;

• Ricevere l’attestazione delle competenze rilasciata da Ente Terzo;

Usufruire di 20 giorni di permesso e 15 giorni di malattie (oltre al riconoscimento di eventuali permessi straordinari regolati da specifica normativa);

Tutoraggio, per i soli progetti realizzati in Italia, pari a 21 ore (suddivise in 17 ore collettive e 4 ore individuali), finalizzato a fornire agli operatori volontari, attraverso un percorso di orientamento al lavoro, strumenti e informazioni utili per progettare il loro futuro formativo/professionale al termine del servizio civile.

Per partecipare al bando, visita la sezione Progetti Italia o Progetti all’estero ed una volta scelto il progetto consulta la nostra pagina “Come partecipare” per avere tutte le informazioni necessarie ad inviare la domanda online.

Per ulteriori chiarimenti o se hai domande in merito ai progetti puoi contattarci ai seguenti recapiti:

serviziocivile@acli.it

065840588 / 065840389 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 16.30

Scarica i file e scopri le sedi d’attuazione dove è possibile svolgere il Servizio Civile con le Acli

1)  Anziani = Risorsa, Calore e Memoria

Fianco a fianco

Invecchiamo attiva-mente

Old generation

2)  Comunità resilienti, vivaci e rigenerative

Dentro la rete

Partecipo Presente

Siamo ciò che diventiamo

3)  Contrastiamo la Povertà Educativa

4)  Contro ogni Povertà e Diversità

Diversamente uguali

La famiglia è tutto

La partecipazione non ha colore

5)  Culture da scoprire in FVG

Culture da scoprire in FVG_Cividale, Gemona e Fiumicello-Villa Vicentina

Culture da scoprire in FVG_ La comunità collinare del Friuli

Culture da scoprire in FVG_ La comunità Slovena

6)  Da oggi insieme

A te li affido

Casa accogliente

7)  Diritti per Tutti

Change. Promuovi il cambiamento

Educhiamo la mondialità

Idee e Fatti, Intrapendendo

Nord-Sud-Ovest-Est : Orientiamoci

8)  Insieme per un’Agricoltura Multifunzionale

RestiAmo al Sud

SosteniAmo l’agricoltura

Uguaglianza solidale

9)  LINC (Luoghi IN Comune)

Impariamo insieme per crescere

10)  Metti le ali, oltre la Fragilità e la Diversità

Ci sono anch’io

Lavori in corso

Posso farcela

11)  Parità di genere come Valore Sociale

Donne e lavoro di cura

Violenza? No grazie

12)  Porte aperte

13)  Qualità diffusa nel Sistema Educativo e Didattico Lombardo

La scuola inclusiva

Se piove mi vedo l’arcobaleno

Stop, ripartenza e gol

Uno sguardo educativo

14)  Sport per Tutti

Lo Sport ai Giovani

Sport d’inclusione

15)  Sviluppiamo la Sostenibilità

Attenti allo spreco

Il cibo è di tutti

16)  Rewind Lombardia. Rete per il Welfare, l’Innovazione e i Diritti per la Cittadinanza in Lombardia

Astra in azione

1)  Accesso all’educazione in Africa Orientale

Educazione e formazione a Inhassoro

2)  Albania programma integrato per l’Empowerment dei Giovani Albanesi e della Comunità locale

Empowerment dei giovani albanesi: miglioramento dell’occupabilità e della capacitazione personale e sociale e per lo sviluppo della comunità locale

3)  Valorizzazione delle piccole Comunità e Sviluppo rurale: Africa

Resilienza per la sicurezza alimentare in Senegal e Kenya

4)  Tutela del Diritto alla Salute di mamme e bambini nell?Africa Sub Sahariana

Miglioramento e tutela della salute di mamme e bambini in Angola e Mozambico

Miglioramento della tutela della salute di mamme e bambini in Sierra Leone e Uganda

Puoi presentare domanda di servizio civile universale per il Bando volontari 2020 fino alle ore 14.00 dell’8 febbraio 2020 se hai tra i 18 ed i 28 anni (e 364 giorno) e possiedi i seguenti requisiti:

  • Essere cittadino italiano/ cittadino di un altro Paese dell’Unione Europea/ cittadino non comunitario regolarmente soggiornante in Italia;
  • Non aver riportato condanne in Italia o all’estero, anche non definitive alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata.

Puoi presentare domanda di Servizio Civile, fermo restando il possesso dei requisiti di cui sopra, se:

  • nel corso del 2020, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, hai interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in cui eri impegnato è stato definitivamente interrotto dall’ente;
  • hai interrotto il Servizio civile a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure a causa di chiusura del progetto o della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti i casi, il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • hai interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • hai già svolto il Servizio civile nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace;
  • hai già svolto il “servizio civile regionale” ossia un servizio istituito con una legge regionale o di una provincia autonoma o hai partecipato ad un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani”.

Possono inoltre presentare domanda di Servizio le operatrici volontarie ammesse al Servizio civile in occasione di precedenti selezioni e successivamente poste in astensione per gravidanza e maternità, che non hanno completato i sei mesi di servizio, al netto del periodo di astensione, purché in possesso dei requisiti di cui al presente articolo.

ATTENZIONE In deroga a quanto previsto all’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, possono presentare domanda anche i giovani che, alla data della presentazione della stessa, abbiano compiuto il ventottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età, a condizione che abbiano interrotto lo svolgimento del servizio civile nell’anno 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Prima di presentare la domanda è necessario individuare un progetto di servizio civile tra quelli appartenenti all’ente proponente Acli, in Italia o all’estero. All’interno della sezione Cercaposto troverai i riferimenti puntuali sul territorio di attuazione, titolo progetti, ente attuatore, codici, ecc. mentre nella sezione PROGETTI ITALIA e PROGETTI ESTERO potrai leggere le schede sintetiche dei progetti.

Una volta letto il progetto ti consigliamo di segnarti il titolo, il codice identificativo di quello prescelto ed individuare la sede di attuazione (codice) ed indirizzo di dove vorrai fare domanda, per individuarlo più facilmente all’interno della piattaforma di presentazione della domanda online (DOL).

Dopo aver scelto il progetto potrai presentare la domanda esclusivamente in modalità online all’interno della piattaforma “DOL” predisposta dal Dipartimento delle Politiche Giovanili ed il Servizio Civile Universale. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2, se non hai ancora il tuo SPID e non sai come ottenerlo visita il sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid. I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Ottenuto lo SPID o le credenziali di accesso potrai accedere alla piattaforma DOL e compilare la domanda con i dati richiesti nelle tre sezioni presenti:

1. PROGETTO: ti sarà richiesto di individuare il progetto tra quelli in elenco e potrai scegliere il progetto delle A.C.L.I. che avrai precedentemente visionato (ATTENZIONE: per trovare il nostro ente dovrai inserire la denominazione puntata A.C.L.I. altrimenti non verrà visualizzato nessun risultato);

2. DATI E DICHIARAZIONI: dovrai inserire i dati anagrafici e confermare le dichiarazioni;

3. TITOLI ED ESPERIENZE: ti verrà richiesto di inserire i titoli di studio e le esperienze posseduti.

Se tutte le sezioni sono state compilate correttamente e presentano la spunta verde potrai presentare la domanda in una prima fase cliccando sul tasto “Presenta la domanda”, dopo aver controllato il riepilogo dei dati inseriti dovrai cliccare sul pulsante “Conferma la presentazione”.

Il giorno successivo alla presentazione della domanda il Sistema di protocollo del Dipartimento invierà, alla casella di posta elettronica indicata, la ricevuta di attestazione della presentazione con il numero di protocollo, la data e l’orario di presentazione della domanda.

In considerazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, laddove non ci fossero le condizioni per svolgere le prove in presenza, i colloqui potranno essere svolti on line nelle modalità che saranno comunicate di volta in volta.

Il calendario dei colloqui sarà pubblicato in questa sezione del sito. Sia per i colloqui in presenza sia per i colloqui on line i candidati inseriti nell’elenco si dovranno presentare nei giorni e negli orari indicati muniti di idoneo documento di identità;  coloro che non si presenteranno nei giorni e negli orari stabiliti senza giustificato motivo saranno esclusi dalla selezione, in quanto le pubblicazioni on line dei calendari hanno valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

CRITERI DI SELEZIONE

La selezione dei volontari avverrà per titoli e colloquio rispettando la seguente attribuzione dei punteggi: 

 

1) VALUTAZIONE CURRICULARE

Verrà valutato il curriculum attribuendo punteggi sia ai titoli di studio e formativi (sino ad un massimo di 16 punti), sia alle precedenti esperienze lavorative e\o di volontariato (sino ad un massimo di 24 punti); punteggio massimo attribuibile è 40 punti.

 

Strumento: scala per la valutazione curriculare a sua volta ripartita in 2 sottoscale relative ai titoli di studio e alle esperienze pregresse lavorative e/o di volontariato.

  Scala A: Titolo di studio e formativi – massimo 16 punti

   Si valuta solo il titolo più elevato.

  • Laurea specialistica attinente il progetto o vecchio ordinamento: 8 punti
  • Laurea specialistica NON attinente il progetto o vecchio ordinamento: 7 punti
  • Laurea triennale attinente il progetto: 6 punti
  • Laurea triennale NON attinente il progetto o vecchio ordinamento: 5 punti 
  • Diploma Scuola Media Superiore attinente il progetto: 4 punti
  • Diploma Scuola Media Superiore NON attinente il progetto: 3 punti
  • Frequenza Scuola Media Superiore (0,5 ogni anno): 2 punti
  • Diploma Scuola Media Inferiore: 1 punto

  Altri titoli formativi 

  • Titolo post laurea e corso di formazione attinente il settore d’intervento del progetto: 1 punto per ogni titolo sino ad una massimo di 4 punti
  • Titolo post laurea e\o corsi di formazione professionale NON attinente il settore d’intervento: 0,5 punti per ogni titolo sino ad una massimo di 4 punti

 

   Scala B: Pregressa esperienza lavorativa e\o di volontariato – massimo 24 punti

  • Pregressa esperienza lavorativa e/o di volontariato presso ACLI: periodo massimo valutabile 16 mesi – 1 punto per ogni mese o frazione superiore a 15 gg – massimo 16 punti
  • Pregressa esperienza lavorativa e/o di volontariato nello stesso o analogo settore: periodo massimo valutabile 16 mesi – 0,5 punti per ogni mese o frazione superiore a 15 gg – massimo 8 punti

 

2) VALUTAZIONE DEI CANDIDATI MEDIANTE COLLOQUIO

Punteggio massimo attribuibile è 60 punti.

 

Durante il colloquio saranno scandagliate le conoscenze su:

• Pregressa esperienza presso l’Ente;

• Pregressa esperienza nello stesso o in analogo settore d’impiego;

• Idoneità del candidato a svolgere le mansioni previste dalle attività del progetto;

• Condivisione da parte del candidato degli obiettivi perseguiti dal progetto;

• Disponibilità alla continuazione delle attività al termine del servizio;

• Motivazioni generali del candidato per la prestazione del servizio civile volontario;

• Interesse per l’acquisizione di particolari abilità e professionalità previste dal progetto;

• Disponibilità nei confronti di condizioni richieste per l’espletamento del servizio;

• Particolari doti e abilità umane possedute dal candidato;

• Altri elementi di valutazione.

Il punteggio ottenuto al colloquio sarà determinato dalla media aritmetica dei punteggi ottenuti per ogni singolo punto dell’elenco sopra riportato. Il punteggio massimo attribuibile per ogni punto dell’elenco sopracitato è 60 punti, pertanto il punteggio massimo attribuibile al colloquio di selezione sarà 60.

Il punteggio massimo ottenibile dal processo di selezione per un singolo volontario è dunque 100 punti, come si evince dalla tabella seguente:

ASPETTO DA VALUTARE

PUNTEGGIO MAX

Titolo di studio

8

Titolo post-laurea e corso di formazione attinente al settore d’intervento del progetto 

4

Titolo post-laurea e\o corsi di formazione professionale NON attinente al settore d’intervento   

4

Pregressa esperienza lavorativa e/o di volontariato presso ACLI

16

Pregressa esperienza lavorativa e/o di volontariato nello stesso o analogo settore

8

Colloquio

60

TOTALE

100

N.B. I candidati che hanno ottenuto in fase di colloquio un punteggio inferiore a 36/60 sono dichiarati NON IDONEI a svolgere il servizio civile nel progetto per il quale hanno sostenuto le selezioni.

Vi informiamo  che le graduatorie definitive saranno pubblicate in questa sezione a metà febbraio e che la data di avvio degli operatori volontari, selezionati per i progetti delle Acli, è fissata al 20 febbraio 2020. Successivamente alla pubblicazione delle graduatorie definitive invieremo una email con i dettagli del luogo e dell’orario di presentazione in sede.

AVVISO: Il Bando Volontari 2019 per il Servizio Civile è stato prorogato, le candidature potranno essere presentate fino alle ore 14.00 del 17 ottobre 2019

Il Bando per la selezione degli operatori volontari di Servizio Civile Universale 2019 prevede l’avvio di 39.646 giovani nei 3.797 progetti finalizzati alla promozione della pace e della difesa non armata e non violenta della Patria, mediante azioni ed attività rivolte alla comunità ed al territorio, in Italia e all’estero.

Le Acli accoglieranno 336 operatori volontari di cui 299 per i progetti che si svolgeranno sul territorio nazionale e 37 per il progetto attuato nelle sedi Acli all’estero. I progetti dureranno 12 mesi con un’articolazione oraria pari a 25 ore di servizio settimanali ed avvio entro il 30 aprile 2020.

Possono presentare domanda per il bando volontari 2019 i giovani tra i 18 e i 28 anni (cittadini italiani/ cittadini di un altro Paese dell’Unione Europea/ cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia) presentando domanda, esclusivamente in modalità online (https://domandaonline.serviziocivile.it/), entro e non oltre le ore 14.00 del 10 ottobre 2019.

I giovani che saranno selezionati per partecipare al Servizio Civile Universale per il Bando 2019 nelle Acli avranno diritto a:

• Firmare un contratto di servizio con il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e ricevere un rimborso spese mensile di 439,50 euro; per il servizio civile all’estero si aggiunge un’indennità giornaliera tra i 13 ed i 15 euro in base al paese di destinazione.

• Valutazione dell’esperienza, ai fini dei concorsi pubblici, al pari di un servizio prestata presso la Pubblica Amministrazione;

• Riscatto dei mesi in servizio civile ai fini del trattamento previdenziale;

• Partecipare a 114 ore di formazione complessiva suddivisa in formazione generale e formazione specifica;

• Ricevere l’attestato di partecipazione al Servizio Civile Universale;

• Usufruire di 20 giorni di permesso e 15 giorni di malattie (oltre al riconoscimento di eventuali permessi straordinari regolati da specifica normativa);

• Ricevere un compenso per il vitto, l’alloggio e per biglietti di andata e ritorno solo per gli operatori volontari in servizio all’estero.

PASSAPAROLA

#pernonviveredistanti 

Promuovi con noi il #serviziocivile sul web e sui social

Scarica l’immagine per il Post  e  inserisci il link www.serviziocivile.acli.it ,

così offrirai a tutti le informazioni utili sul Bando 2020, e su Facebook ricordati anche il tag @acli.it.

ARTICOLI CORRELATI

VIDEO