S. Germana Cousin – patrona dei pastori, dei pellicciai e dei giovani a rischio

Un santo per ogni lavoratore: le Acli inaugurano una nuova rubrica dedicata ai protettori delle categorie professionali. Un appuntamento, dettato dal calendario, con la vita di uomini straordinari. Uno spazio che vuole mettere al centro il lavoro, i lavoratori e, soprattutto, la fede popolare.

 

S. Germana Cousin – patrona dei pastori, dei pellicciai e dei giovani a rischio

Nata nel 1570 a Frouzins in un piccolo villaggio a pochi chilometri da Tolosa in Francia.

Perse la madre poco tempo dopo la nascita, il padre si risposò e in casa fu isolata. Povera, senza cultura e con una malformazione al braccio, fu mandata a pascolare le greggi. Ogni giorno andava a Messa e recitava il Rosario e l’Angelus e quando poteva insegnava il catechismo ai giovani.

Il 15 giugno 1601 la trovarono morta nella stalla in cui dormiva.

S. Germana Cousin – patrona dei pastori, dei pellicciai e dei giovani a rischio
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR