A Salerno un “Cantiere di idee” per la formazione dei giovani

Siglato un accordo tra le Acli di Salerno eil liceo Alfani I per l’alternanza scuola lavoro dei giovani. In 90 ore di lezione teorico pratica i giovani svilupperanno capacità e strategie applicative delle proprie attitudini imprenditoriali, in forma di autoimpiego

Il progetto “Cantiere delle idee” delle Acli di Salerno, è stato valutato best practice all’interno dell’offerta di alternanza scuola-lavoro del liceo Alfano I di Salerno (Pastena) in partenariato con l’Inps di  Salerno, il Comitato nazionale tecnico per Autoimpiego e il Patronato Acli Salerno.

Il protocollo – siglato lo scorso 22 novembre tra il Gianluca Mastrovito, presidente delle Acli Salerno, e la dirigente scolastica Elisabetta Barone – segna l’inizio delle attività in aula a partire da metà dicembre.

L’azione formativa della durata complessiva di 90 ore, si presenta come un processo didattico, che consente ai giovani di acquisire preziosi elementi teorico e pratici e di sviluppare capacità e strategie applicative delle proprie attitudini imprenditoriali, in forma di autoimpiego.

“Siamo particolarmente soddisfatti per l’iniziativa messa in campo – ha dichiarato Gianluca Mastrovito – che costituisce per la nostra associazione, un impegno importante sui temi del lavoro e della formazione nell’ambito scolastico. Siamo consapevoli che la crescita economica nel Mezzogiorno d’Italia, passa certamente da una più efficace articolazione di politiche economiche e fiscali, capaci di stimolare crescita e redistribuzione del reddito ma anche  dall’impegno di sostenere le capacità d’intrapresa dei giovani. La filiera che abbiamo costruito costituisce esempio di buona sinergia tra istituzione pubblica, profit e privato sociale”.

A Salerno un “Cantiere di idee” per la formazione dei giovani
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR