Femminicidio, il coordinamento donne Acli in Senato

Il direttivo del Coordinamento Donne Acli è stato ricevuto a Palazzo Madama dalla Senatrice Francesca Puglisi, Presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere. “Abbiamo condiviso con la Senatrice il lavoro svolto in questi anni dal Coordinamento Donne Acli sul tema – ha dichiarato la Responsabile Agnese Ranghelli -. Un lavoro che è culminato a Pescara nel giugno scorso con la campagna “la violenza contro le donne riguarda tutti, nessuno escluso. “Auspichiamo – ha aggiunto Ranghelli – che da questo incontro si possa rafforzare la collaborazione fra le Istituzioni e il Terzo Settore, perché solo agendo su più fronti si può raggiungere quel livello di educazione e di accompagnamento al cambiamento culturale che deve investire tutte le generazioni e i contesti sociali”. Secondo la Responsabile del Coordinamento Donne Acli, “i contesti educativi sono i campi di intervento più fecondi per sradicare gli stereotipi”.
La senatrice Puglisi ha condiviso l’opportunità di partire proprio dalla formazione e dall’educazione per contrastare la violenza di genere, suggerendo percorsi di intervento anche  in ambito accademico, così come in tutti i settori professionali. L’obiettivo è quello di formare futuri avvocati, medici, insegnanti, assistenti sociali pronti a riconoscere situazioni di rischio o di violenza già espressa. La senatrice ha, inoltre, ribadito che è più che mai necessario, anche alla luce dei numeri allarmanti, che le Istituzioni condividano con tutti gli attori coinvolti i percorsi di sensibilizzazione, ma anche quelli di supporto e sostegno alle vittime.
L’incontro si è concluso col proposito di invitare il Coordinamento Donne Acli in audizione in Commissione d’inchiesta, per un confronto fattivo sulle buone prassi messe in campo e i dati raccolti dalle Acli.
Femminicidio, il coordinamento donne Acli in Senato
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR